Antonio Lisi

Tonino Lisi, nato a Coreno nel 1926, si ricorda come impegnato presidente Pro Loco dal 1986 in poi.
«Tonino aveva un amore innato per il proprio paese e testardo, dedicava il suo tempo a valorizzare la propria terra. Testimone attento della Seconda Guerra Mondiale, ha avuto la passione di costruire un solido ponte con i tanti emigrati nel mondo tramite il periodico dell’associazione Pro Loco “La Serra” nel 1986. La generazione di noi suoi “nipoti” lo ricorda sempre con affetto per la passione, la capacità di integrarsi facilmente con le nuove generazioni, per la passione per la storia e l’amore per gli impegni che portava a termine». Il suo nome compare in tante collaborazioni per testi e monografie di storia locale, ma è l’opera del “Il passaggio della guerra a Coreno” del 2007, la sua pietra miliare.

Il libro si riferisce ad uno degli avvenimenti più interessanti e cruenti accaduti dal settembre 1943 al maggio 1944 lungo la Linea Gustav della quale Coreno era sede del comando della 71° divisione tedesca, punto strategico e base logistica e di rifornimento delle linee tedesche arroccate sugli anfratti dei monti Ornito, Faito, Feuci e Maio (940 metri).

“IL PASSAGGIO DELLA GUERRA A CORENO” di Antonio Lisi
Capitoli:
1 – La vigilia
2 – L’8 settembre 1943
3 – L’abbandono del paese
4 – Lo sgombero del paese
5 – La vita in montagna
6 – Natale 1943
7 – Il passaggio del fronte
8 – La tragedia di Vallauria
9 – Gli ultimi mesi in montagna
10 – L’eccidio della Macchia
11 – L’offensiva di primavera
12 – L’arrivo dei Francesi
13 – Il ritorno a Coreno
14 – Il dopoguerra
15 – Il percorso della memoria

APPENDICI:
– I combattimenti del corpo di spedizione francese a Coreno
– Piante catastali e planimetrie del centro urbano di Coreno con le indicazioni delle zone e dei locali interessati dal passaggio della guerra
– Elenco dei corenesi deceduti e dispersi nella seconda guerra mondiale

Commenti chiusi